Le due discipline Yoga e Pilates vengono spesso considerate la stessa cosa, vista la loro ispirazione orientale e il loro approccio basato sul rilassamento. Nonostante ciò lo yoga ed il pilates, sebbene abbiano dei punti in comune, hanno tuttavia obiettivi diversi. Ma quali sono le differenze tra yoga e pilates? Quale disciplina di allenamento è più adatta a te?

I PUNTI IN COMUNE:

Entrambe si focalizzano sul rilassamento e sul benessere più che sull’esercizio ginnico vero e proprio. Queste due discipline si basano sulla tecnica e non sulla forza o sulla resistenza. La respirazione e la postura sono cardini fondamentali che devono essere curati nei minimi particolari. Infine sia lo yoga sia il pilates si basano sull’allungamento muscolare e sull’equilibrio psicofisico. La finalità principale è quella di migliorare la flessibilità e ridurre lo stress.

LE DIFFERENZE:

Lo yoga oltre ad essere un esercizio fisico è anche una scienza che comprende pratiche fisiche e mentali, ha una sua filosofia di vita e prevede determinati codici di comportamento. Questa disciplina è quindi intrisa di sapere orientale e metafisico: non a caso la meditazione e la componente mentale sono tanto fondamentali quanto i movimenti corporei. 

Il pilates, invece, a differenza dello yoga, è una pratica per lo più atletica e fisioterapica, che nasce con un intento ben preciso, ovvero quello di tenere in forma i ballerini che si dovevano allontanare dalle scene per qualche tempo dopo un infortunio. Il Pilates è una pratica europea, creata dal tedesco Pilates, che si ispira sicuramente alla rilassatezza orientale, ma non disdegna la forza e la resistenza tipica del metodo occidentale. Infatti per questo è  ritenuto uno spin-off dello yoga, cioè una rielaborazione ed una trasposizione più laica di quest’ultimo. 

Anche la pratica dell’esercizio è differente. Nel  pilates si è più inclini ad usare attrezzi come elastici, palle morbide, cerchi, i quali servono come complemento all’esercizio. Nello yoga, invece, sono quasi del tutto banditi gli attrezzi, tranne nel caso in cui siano d’aiuto per l’esecuzione di alcuni asana che risulterebbero troppo difficili senza.

Il focus dello yoga è la coordinazione e l’equilibrio di tutte le parti del corpo, mentre i benefici del pilates sono per lo più riabilitativi e si tende a rafforzare soprattutto la parte centrale del corpo. 

Qual è quella più adatta a te?

Se dovete scegliere tra yoga e pilates, considerate sempre quali sono i vostri obiettivi. Se desiderate tonificare il vostro corpo allora il pilates farà al caso vostro; in caso vogliate unire al rilassamento del corpo anche quello della mente, propendete verso lo yoga, siccome è un’esperienza che mette al centro lo spirito, in quanto esso si proietta sul corpo.