Come utilizzare le bucce delle castagne?

Le castagne posso essere preparate e utilizzate in tantissimi modi:

  • Possono essere messe in forno, oppure possono essere bollite, ma non solo! C’è chi si cimenta in ricette molto golose come ad esempio i marron glacé o il castagnaccio, un dolce molto tipico in Toscana. 
  • Le bucce possono anche essere utilizzate come concime per le piante, basterà sminuzzarle e mischiarle con la terra.
  • Per rinforzare le ciglia, basta portare ad ebollizione l’acqua in un pentolino, in seguito aggiungere le bucce e lasciarle sul fuoco per 10/15 minuti. Lasciate raffreddare e in seguito aggiungete un po’ di olio di oliva. Mettete il composto tutte le sere sulle ciglia, sconsigliato a chi le ha chiare.

Non tutti sanno, però, che le bucce delle castagne possono essere riutilizzate anche per i capelli. Davvero? Ad esempio per preparare un decotto da applicare sui capelli castani. Questo rimedio naturale serve a rendere le chiome più luminose e a donare un effetto ramato a costo zero!! 

  • Realizzare il decotto è davvero semplice e basta circa una mezz’ora. Prendete una ventina di bucce di castagne e immergetele in una pentola con un litro e mezzo di acqua. Portate ad ebollizione e lasciatele bollire per circa 3 minuti a fuoco basso. Piano piano l’acqua diventerà tendente al marrone scuro. In seguito, con l’aiuto di un colino, filtrate il tutto e aspettate che diventi tiepido prima di applicarlo sui capelli come risciacquo post-shampoo. Se preferite, potete usare un erogatore spray.

Chiaramente questa non è una vera e propria tinta, ma vedrete che il decotto aiuterà ad intensificare i vostri capelli castani, donando un effetto leggermente ramato alla chioma.